giovedì 1 gennaio 2009

Il Papa re.


O.Romano: "Alcune amorali e illogiche"

Il Vaticano non recepirà più automaticamente, come fonte del proprio diritto, le leggi italiane. Tre i motivi principali di questa drastica scelta: il loro numero esorbitante, l'illogicità e l'amoralità di alcune norme con i principi non rinunciabili da parte della Chiesa. Lo riferisce l'Osservatore Romano presentando la nuova legge della Santa Sede sulle fonti del diritto, già firmata da Benedetto XVI, che entrerà in vigore il primo gennaio 2009.

Le leggi italiane sono troppe, mutevoli e spesso contraddittorie tra loro, per non parlare di quelle norme che di fatto contrastano con la morale cristiana. Questo duro giudizio è una delle motivazioni che hanno portato il Vaticano a modificare il meccanismo che quasi automaticamente recepiva nel piccolo Stato le leggi italiane.Fonte tgcom.

Ora se al governo ci fossero delle persone serie risponderebbero al Papa che visto come stanno le cose,inizi a pagare l'ici e che si togliessero i fondi alle scuole cattoliche.Purtroppo al governo ci sono dei cialtroni che si caleranno le brache chiedendo scusa con il cappello in mano.

3 commenti:

"Arturo" ha detto...

Secondo me o è un avvertimento oppure stanno andando verso il fondamentalismo cattolico. Penso più probabile la seconda e si faranno male molto male.

Alieno ha detto...

Purtroppo questo Papa fin dal suo insediamento ha dato segni di un conservatorismo estremo,sta portando la chiesa alla fase preconciliare,il problema è che trova sponde favorevoli anche tra molti dei nostri politici e questo è un guaio.

jordan shoes ha detto...

can you email me: mcbratz-girl@hotmail.co.uk, i have some question wanna ask you.thanks