sabato 3 gennaio 2009

Andate tutti a fanculo.


Jawaher 4 anni, Dina 8, Samar 12, Ikram 14, Tahrir 17 anni. Cinque sorelle palestinesi della famiglia Balousha. Vivevano a Jabaliya, vicino a Gaza City. Un campo profughi della striscia di Gaza. Una bomba le ha uccise. Un F16 israeliano è volato sulle case di Jabaliya e sulla moschea Imad Aqel, le ha sfiorate nella notte, il suo respiro le ha distrutte.Ora ditemi se tutto questo è giusto,in nome di che cosa sono state uccise?Sono danni collaterali?Non vi è nessuna ragione al mondo che giustifichi tutto questo,non me ne fotte niente di Israele,della Palestina,del medioriente di Allah o di Dio o come cacchio lo vogliamo chiamare mi incazzo perchè ogni giorno muoiono dei bambini nell'indifferenza di tutti noi,per l'assuefazione a queste immagini.I bambini dovrebbero giocare e vivere felici il tempo dell'infanzia,non devono rischiare la vita mentre sono in giro a giocare o mentre sono nelle loro case.Pensiamoci quando vedete i nostri bambini al sicuro nelle nostre ricche case occidentali,pensiamo che nel mondo in questo momento un bambino in un paese povero sta morendo,di fame,di malattia,per la guerra,recuperiamo la nostra capacità di indignarci facciamo sentire la nostra voce il nostro disprezzo per quei fottuti politici,capi religiosi,signori della guerra,ricchi capitalisti manager delle Corporation,che ogni giorno alimentano questa catena di morti innocenti.MANDIAMOLI A FARE IN CULO!!!!!!Inondiamoli di email o di lettere di protesta,boicottiamo i loro prodotti,qualsiasi cosa purchè si faccia.NO non è giusto che cinque bambini siano morti cosi.

6 commenti:

ilaria ha detto...

Purtroppo tuto cio' che viene fatto a esseri ce non possono difendersi e'ingiusto...c'e' na cattiveria nell'uomo...anche nelle piccole cose a volte...l'uomo e' crudele...poveri angioletti...:(

caposkaw ha detto...

scusa caro, piccola domanda:
uno dei capi di hamas ha ricevuto un sms che lo avvertiva che la sua stamberga sarebbe stata bombardata.
poteva fare due cose:
scappare con la famiglia.
far scappare la famiglia.
invece ha costretto la sua famiglia a restare con lui, e sono crepati tutti...
di chi è la colpa?
di chi ha sganciato la bomba o di chi ci si è messo volontariamente sotto (costringendo ANCHE i suoi figli a defungere)?
non confondere i boja con le vittime, anche se tu stai sempre dalla parte dei boja...

mario&red ha detto...

La logica di un fascista è quanto di più semplice possa esistere per dimostrare come, in realtà, di evoluzione in quel caso non si potrà mai parlare.
Ora, a questo che professa un'ideologia che ne ha ammazzati a milioni di ebrei prude che gente spaventata ed annichilita rimanga indomita a casa sua per dimostrare che in fondo la dignità non ha prezzo(che abita in una stamberga,lui probabilmente rutta di fronte alla TV da un attico).
La colpa è di quelli che hanno deciso di morire. Un pò come per quei cazzo di civili che si ostinano a cercare il pane sfidando le bombe democratiche dei sionisti.
E già lui è abituato a Benito che scappava travestito da soldatino crucco cagandosi nelle mutande.
Mavaffanculo fascio di merda.

Alieno ha detto...

@Caposkaw
Se tu avessi letto bene il mio post avresti capito che non me ne fotte niente di Israele ne di quei cazzoni fondamentalisti islamici che fanno morire i propri figli inbottendogli la testa di paradisi pieni di odalische ecc.ecc.Ma attenzione qui si tratta di una faccenda diversa Israele è il frutto di una politica fatta a cazzo di cane che non è riuscita o non ha voluto risolvere la questione iraelo-palestinese con la giusta determinazione.Quello che hanno subito gli ebrei a causa dell'olocausto non li giustifica nell'opprimere altri popoli.La violenza genera violenza e non fa altro che aumentare l'odio tra due popoli.Pensaci prima di delirare sul tuo blog quelle cazzate che scrivi,figlie di ideologie malate e folli.Poi rispondi a questa domanda tu sei fascista,ti ricordo che quel cazzone del tuo capo era alleato di Hitler responsabile dello sterminio degli ebrei,mussolini fece anche le leggi razziali e contribui alla loro persecuzione,come mai ora li difendi?Con quale faccia tu parli a me di stare dalla parte del boia?
La soluzione sarebbe semplice due stati una capitale per entrambi,evidentemente ad occidente c'è qualcuno a cui conviene questa guerra...

Lorenzo ha detto...

Per favore, distinguete sempre ebrei e israeliani.
La propaganda israelista vuole confondere le due cose, e specularmente questo fa gioco anche ai palestinesi estremisti.
Israele è uno stato-canaglia che vivrà solo al prezzo di commettere un genocidio. Ma non tutti gli israeliani sono pronti a rendersi complici di questo crimine.
Su queste persone perbene che dobbiamo contare, al di là delle opposte propagande che sventolano appartenenze.

Alieno ha detto...

@Lorenzo
Concordo pienamente con te.