domenica 25 gennaio 2009

Berlusconate.













Berlusconi in Sardegna per aiutare la campagna elettorale del suo candidato alla presidenza della regione è stato contestato da alcuni giovani.Emblematica la risposta dello psiconano a quei ragazzi
"Magari oltre all'Unità cercate di leggere qualche altro giornale - ha detto il premier rivolto ai manifestanti, che nel frattempo erano però stati allontanati tra i fischi dell'intero teatro -. L'università di Sassari è una gloria per tutta la Sardegna e avrà il sostegno totale e finanziario da parte nostra".Ora a parte la monotematicità nell'attacco all'Unità è interessante l'accenno vagamente(?)ricattatorio (voi votate Pdl e vi faccio avere i soldi per l'università)ai finanziamenti che potrebbe avere la regione in caso di vittoria del suo schieramento.Domanda:e in caso di sconfitta?Niente soldi?
Secondo:è etico che un Presidente del consiglio usi tutto il suo peso per influenzare le elezioni in una regione?
Terzo:Questo viaggio elettorale del presdelcons perchè lo dobbiamo pagare tutti?
Quarto:Ma i politici del centrodestra hanno bisogno della badante?Che ogni volta che c'è un elezione il berlusca si deve muovere?

4 commenti:

Anonimo ha detto...

Assolutamente squallido tutto ciò,che un presidente del consiglio venga tante volte in Sardegna per sostener uno pseudo candidato che, senza programmi e con un fallimentare passato da assessore al bilancio della precedente amministrazione regionale,si compiaci e avvantaggi della presenza dell'uomo di Arcore: La cosa scandalosa è che in questo Blog che dovrebbe includere l'area del centro sinitra italiana,criva ogni giorno un sardo che fà propaganda a Cappellaci(opsss berlusconi) contro Soru,che avrà i suoi difetti ma almeno ama la sua terra,cerca di fare l'interesse di tutti e non dei soliti Noti,ha fatto tanto per csuola e sanità pubblica e soprattutto è l'unico baluardo contro il conformismo e la detsra imperante.

Alieno ha detto...

Mi era sfuggita un altra cialtronata di Berlusconi "Dovremmo avere tanti soldati quante sono le belle ragazze italiane, credo che non ce la faremmo mai...". Questo oltre che essere un arrogante parvenue è un deficiente che si permette di scherzare sulla pelle di quella ragazza.Decerebrato lui e tutti quelli che lo votano.

pattume ha detto...

perfettamente d'accordo..e la cosa scandalosa è che nei tg..con la scusa del diritto di cronaca per riportare le dichiarazioni (deliranti) del premier..fanno una campagna spudorata per il candidato pdL..

Anonimo ha detto...

nn lo sopporto più, vorrei che la frase "lui non parla per me" fosse tradotta in più lingue purtroppo nn si rende conto che le sue sparate hanno un peso diverso da quelle fatte da una persona "comune", invece fa il finto tonto e a chi lo critica da dell'imbecille... persino la Bruni ieri ha parlato del peso che hanno le sue parole ora che è moglie di Sarkozy... forse è un concetto troppo difficile
ciao Andre