giovedì 11 dicembre 2008

La costituzione non si tocca!


Berlusconi vuole cambiare la nostra costituzione,per completare il piano di rinascita democratica di Licio Gelli Gran Maestro della loggia eversiva P2.A 60 anni dalla nascita della costituzione una classe politica che non vale i lacci delle scarpe dei padri costituenti che la scrissero,si prepara a distruggere l'ultimo baluardo di civiltà del nostro paese.Perchè per questi individui il problema sono i magistrati che scoprono i politici che rubano,che corrompono e si fanno corrompere,ma i magistrati che gli indagano.Facciamo qualcosa prima che sia troppo tardi.

5 commenti:

Django ha detto...

se la vuole cambiare in meglio che male c'è?

io la riformerei sin dal primo articolo.

Alieno ha detto...

Sei proprio sicuro che questo individuo la cambi in meglio?Io sono sicuro di no.

Mr. Flamingo ha detto...

Altro che cambiare in meglio... Se gia non è rispettata adesso, figurarsi nuove disposizioni.

"Arturo" ha detto...

Appunto Flamingo. Non è stata rispettata/attuata, molti la consederano carta straccia, ma è la nostra unica salvezza. Dobbiamo difenderla a tutti i costi.

Alieno ha detto...

Chi l'ha scritta ha combattuto per la libertà per farci avere regole certe e chiare,e per dire che mai più una dittatura governi in Italia.Non dobbiamo permettere che un calderoli,un gasparri un fini e soprattutto lo psiconano tocchino la costituzione per i loro biechi interessi.Non ne sono all'altezza sia moralmente che politicamente.